I 20 temi

Tema
2/20
 

Garantire a tutte le comunità religiose della città adeguati luoghi di culto, ove necessario attraverso la costruzione di nuovi edifici.

La libertà religiosa è un principio costituzionale, regolato da vari articoli (3, 7, 8, 19, 20, 21, 117). Lo stato italiano è laico e in quanto tale deve assicurare a ogni confessione religiosa lo stesso trattamento. Lo stato stipula con ciascuna dei concordati (art. 8) in cui da un lato sancisce il diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, dall'altro il dovere di rispettare l'ordinamento italiano. Tutte le principali religioni in Italia hanno stipulato un concordato con lo stato italiano, tranne l'Islam (questa situazione è data dallla mancanza di una forma associativa chiaramente rappresentativa della maggioranza dei musulmani in Italia). Negli ultimi anni, vista l'ondata di terrorismo islamico di natura radicale, sono stati molti i dibattiti sull'apertura di nuove moschee sul suolo italiano.

Pro Ogni religione in Italia ha diritto di esistere. Dare la possibilità a tutte le confessioni di costruire i propri edifici di culto è un dovere del nostro stato. Inoltre, visto il momento storico che viviamo, esasperare il clima non gioverebbe a nessuno. Il radicalismo nasce proprio quando alcune comunità vengono "ghettizzate", senza dare loro la possibilità di professare liberamente il proprio credo.

Contro Il diritto di professare la propria religione è bilanciato dal dovere di rispettare le leggi dello stato italiano, lo dice la nostra costituzione (art. 8). I luoghi di culto adeguati, anche nuovi, vanno perciò assicurati solo alle comunità che rispettano l'ordinamento giuridico del nostro paese. In aggiunta, negli ultimi tempi i luoghi di culto di alcune religioni stanno diventando scuole di formazione per il terrorismo radicale, un elemento che potrebbe mettere in pericolo la sicurezza degli italiani.

La posizione dei nostri 5.442 utenti sul tema
Le percentuali non sono statisticamente significative
AIRAUDO
AIRAUDO
Tendenzialmente favorevole
APPENDINO
APPENDINO
Favorevole Leggi il commento del candidato sindaco
Favorevole, in particolare attraverso il Comitato Interfedi, organo importantissimo per dialogare con le comunità religiose presenti sul territorio.
ARIOTTO
ARIOTTO
Contrario/a Leggi il commento del candidato sindaco
Le religioni restano l'oppio dei popoli, in questa fase storica in particolare. La libertà di religione va comunque garantita a tutte le confessioni. Credo che invece di costruire altri luoghi di culto a carico dello Stato si potrebbe iniziare ad abbattere qualche chiesa moderna davvero orribile. Sarebbe poi compito dei cattolici semmai mettere a disposizione delle altre confessioni spazi adeguati per i vari riti, tanto loro ne hanno fin troppi. L'ideale sarebbe comunque una struttura interreligiosa in ogni quartiere.
DEL PERO
DEL PERO
Favorevole Leggi il commento del candidato sindaco
Siamo favorevoli alla costruzione di luoghi di culto in totale rispetto della legge e delle regole con l'obbligo di utilizzo della lingua italiana uso della lingua italiana per sermoni e annunci pubblici.
DEVOTI
DEVOTI
Molto favorevole
FASSINO
FASSINO
Molto favorevole Leggi il commento del candidato sindaco
Nel rispetto dei principi costituzionali sul diritto alla libertà religiosa, tutti devono poter professare la propria fede religiosa; esercitato nel rispetto reciproco della convivenza civile e valori di tutti.
LEVI
LEVI
Favorevole
MORANO
MORANO
Tendenzialmente favorevole Leggi il commento del candidato sindaco
Sono di cultura cattolico-liberale e considero importante l'adesione a un quadro di valori etico-religiosi, anche per creare reti di solidarietà sociale. E' giusto (oltre che un diritto Costituzionale) che ogni religione possa essere liberamente praticata. Non bisogna però nascondersi dietro un dito: oggi, purtroppo, un conto sono una chiesa cristiana o una sinagoga, altro una moschea. Sono pertanto per una attenta verifica sulla legalità delle attività condotte nei luoghi di culto.
NAPOLI
NAPOLI
Favorevole Leggi il commento del candidato sindaco
la libertà religiosa è un diritto, basta rispettare le leggi
RACCA
RACCA
Tendenzialmente favorevole
RIZZO
RIZZO
Contrario/a Leggi il commento del candidato sindaco
Tutte le religioni sono libere, ma le spese per il culto, dai cattolici ai musulmani e per ogni altro credo, sono ad esclusivo carico dei credenti e non sulla collettività.
USSEGLIO
USSEGLIO
Contrario/a